NON SIAMO SOLI

Le parole sono importanti 

Non conoscevo la storia di Antonella e, da quello che ci è stato detto, mi é sembrata una ragazzina molto forte ma, allo stesso tempo, fragile e sensibile.

Purtroppo lei provava vergogna, paura e pensava di essere di peso per le persone; tutti questi sentimenti e pensieri li teneva tutti per sé e non li esternava a nessuno.

È fondamentale che ci sia empatia tra le persone, bisogna essere in grado di comprendere i pensieri e gli stati d’animo di chi ci circonda.

Ci si deve mettere nei panni dell’altro e capire come ci sentiremmo noi al posto degli altri. L’empatia, infatti, facilita la conoscenza tra le persone e l’instaurarsi di un rapporto sincero di fiducia reciproca.

Spesso; noi non ci soffermiamo molto a riflettere su queste cose, perché non ci accadono in prima persona, ma dovremmo. Purtroppo questi spiacevoli eventi accadono e, anche se fanno davvero male, la cosa più giusta da fare è parlarne, come abbiamo fatto nel corso di questo incontro, in modo che non avvengano più.

Serena Giammaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *