BUON SAN VALENTINO!

Ah, San Valentino!

La festa che celebra l’amore; la festa in cui ci si scambiano coccole e carezze o, per chi non ha ancora trovato la propria anima gemella, si guardano film romantici e strappalacrime mangiando gelato o patatine da soli desiderando più di ogni altra cosa una persona al proprio fianco.

Ma che cosa è di preciso l’amore?

Beh, ci sarebbero infinite definizioni, non basterebbero migliaia di fogli e litri di inchiostro per descrivere questa parola breve ma piena di significato.

Si tratta di è un’emozione unica, paragonabile ad una droga di cui non puoi più fare a meno (Attenti a non abusarne!😜)

Quando ami qualcuno, provi un insieme di emozioni contrastanti: felicità, euforia, tristezza, nostalgia, tenerezza, desiderio, ansia, gelosia…; perdi completamente l’uso della ragione, hai sempre la testa fra nuvole, il tuo pensiero fisso è il tuo lui o la tua lei, ti vengono le “farfalle nello stomaco”. Anche solo all’udire il suo nome, il cuore comincia a batterti prepotentemente nel petto, come se stessi facendo chissà quale maratona! E cominci a nutrirti dei suoi sguardi che urlano felicità, dei suoi abbracci che vorresti fossero infiniti, del suo profumo che ti inebria, della sua presenza che ti diventa indispensabile come il respiro.

Amare, però, non significa soltanto provare tutto questo, né limitarsi a pronunciare le due magiche paroline “ti amo” 😍 , ma vuol dire soprattutto saper dimostrare quello che si ha dentro con i fatti, con i gesti, con il cuore; vuol dire accettare l’altro per quello che è, con tutti i suoi difetti, le sue paranoie, le sue abitudini; vuol dire fidarsi di lui/lei e stimarlo/a senza dubbi o incertezze.

Fra noi giovani difficilmente l’amore è così totalizzante e maturo; piuttosto ci si invaghisce, si provano delle “simpatie”, delle “cotte” che quasi mai durano per tutta la vita per il semplice fatto che si cresce, si diventa più consapevoli e spesso si cambiano amicizie, simpatie e magari anche gusti.

Quando però noi ragazzi siamo “fidanzati”, non pensiamo al tempo che rimarremo insieme alla persona che ci piace, ma diamo sempre tutto di noi stessi e ci mettiamo in gioco con tutta la nostra anima ancora piccola e indifesa. Ci sembra di vivere in una “bolla”, in un’oasi felice, in un nostro speciale rifugio in mezzo al mondo dove siamo soli con il nostro lui o la nostra lei; e difenderemmo in ogni modo questo nostro rifugio dagli attacchi esterni, faremmo di tutto pur di salvarlo se mai dovesse cedere.

Con questo articolo vogliamo augurare a tutti buon San Valentino: sia a coloro che hanno già trovato la loro anima gemella, sia a coloro che ancora non ce l’hanno. Perché, si sa, l’amore è così: arriva all’improvviso, ti coglie di soprassalto quando meno te lo aspetti, ti prende per mano e ti trascina con sé. Ed è in quel momento che capisci che non puoi più farne a meno, che è per te ossigeno, è per te vita.

Giulia Cozzolino, Carlotta Piccolella