RECYCLE AND CREATE #1

Ogni giorno gettiamo via molti oggetti. Troppi.

Ma siamo proprio sicuri che non possano servirci a qualcosa? E se, anziché finire nella spazzatura, potessero essere trasformati in nuovi oggetti di uso quotidiano, utili e (perché no?) anche belli da vedere?

Da questa convinzione e qualche tentativo è nata l’idea di scrivere una serie di articoli nei quali presenterò alcune idee per riciclare divertendosi. Io vi darò qualche spunto, voi liberate la fantasia e sono sicuro che insieme raggiungeremo il nostro scopo.

Pronti? Partiamo!

Oggi creeremo due oggetti da riutilizzare all’aperto:

Tazza salva-api

Per questa prima creazione ci serviranno:

  • una tazza da tè
  • alcuni bastoncini in legno cilindrici
  • del filo resistente 
  • delle tenaglie 
  • della colla attaccatutto
  • un trapano.

Utilità

Aiutare le api, costruendo per loro un mini-alveare.

Procedimento

Iniziamo prendendo i bastoncini di legno cilindrici della misura della tazza; con l’aiuto di un adulto, foriamoli nel senso della lunghezza fino a formare un buco con il trapano all’interno di ognuno di essi. Dopo, tagliamoli con l’aiuto delle tenaglie secondo l’altezza della tazza. Per formare il nostro mini-alveare dovremo attaccare i bastoncini l’uno all’altro (con la colla) “foderando” tutta la superficie interna della tazza. Consiglio: per realizzare un lavoro preciso, infiliamo i bastoncini nella tazza fino a che non ne avremo completamente rivestito l’interno; poi, attacchiamo i bastoncini tra loro e, infine, incolliamoli nella tazza.

Usiamo il filo resistente per avvolgere il manico della tazza e realizzare un piccolo cappio per poterla appendere, oppure, come nell’immagine che segue, utilizziamo direttamente il manico!! Decorazione: se vogliamo abbellire la nostra tazza e divertirci ancora un po’, possiamo disegnare un alveare e pitturarlo con appositi colori per ceramica/vetro: daremo, così, un tocco di colore al nostro giardino e magari contribuiremo a salvare questa specie preziosa, regalandole un posto in cui vivere a lungo!

Ombrello irrigatore

Per questa creazione ci serviranno: 

  • un ombrello  
  • del filo resistente 
  • dei paletti di legno 
  • alcuni chiodi.

Utilità

Se sistemiamo un ombrello a terra, rivolgendo verso l’alto la sua parte interna, questo, essendo impermeabile, diventerà un fantastico raccoglitore di acqua piovana e, facendola scivolare verso il centro, fungerà da irrigatore naturale.

Procedimento

Il procedimento è abbastanza semplice. Prima di tutto è importante trovare un posto adatto alla pianta che si vuole coltivare: assolato, se la pianta richiede molto calore, ombreggiato , se invece predilige il fresco. Sicuramente, però, dovrà essere un luogo a cielo aperto, in modo che la pianta possa essere bagnata dalla pioggia! Quando avrete trovato la giusta collocazione, prendete il filo che vi siete procurati e legate un’estremità ad ogni punta di ferro dell’ombrello e l’altra a paletti di legno che conficcherete nel terreno: così l’ombrello resterà fermo e non si sposterà neppure in caso di vento!

Il vostro nuovo vaso-irrigatore adesso è pronto per accogliere la piantina che avrete scelto.

Attenzione! Fissare bene i paletti di legno nella terra o c’è rischio che l’ombrello voli insieme alla pianta!

Spero che queste due idee vi siano piaciute: vi aspetto con il prossimo articolo Recycle and Create!

Giosuè Bennardo