LO STRAORDINARIO MONDO DELLE PIANTE

Le piante o vegetali fanno parte della nostra vita quotidiana, sono quasi scontate nella loro semplicità, e raramente ci soffermiamo sulla complessità che si nasconde dietro di loro! 
Di solito pensiamo alle piante come oggetti per abbellire la casa, o i nostri spazi esterni, ma queste sono esseri viventi come noi: nascono, crescono, si riproducono e muoiono!

Solo alcuni scienziati decidono di studiare e comprendere tutto ciò che fa parte del meraviglioso mondo dei vegetali: i botanici, che provano a farci conoscere questo mondo fantastico.


La rivoluzione delle piante
Le piante hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere, dalle piccole cose (basti pensare agli oli, ai profumi, alle tisane …) alle grandi cose come le medicine, che hanno salvato e salvano migliaia di vite.
Se ci pensiamo, anche solo guardando i nostri mobili o altri oggetti di vita quotidiana, ci accorgiamo che la maggior parte sono costituiti principalmente da legno. Oppure pensiamo solamente alla carta che usiamo tutti i giorni … anche quella proviene dagli alberi!
Come esempio di tutto ciò che proviene dagli alberi, vorrei parlarvi di un albero che mi ha colpito molto: l’eucalipto.
Ha origine in Australia; cresce soprattutto in foreste alte e aperte, oppure in una vasta gamma di terreni  neutri  e acidi, o in zone a clima subtropicale o temperato.
L’esemplare più “vecchio” ha raggiunto i 200 anni e i 70 metri d’altezza!
L’eucalipto è in grado di resistere al fuoco e l’olio che si può ricavare da esso è infiammabile, infatti la sua corteccia e le sue foglie sono un combustibile molto utilizzato.
Inoltre quest’albero straordinario, una volta bruciato, apre le capsule che si trovano all’interno della corteccia, rilasciando i semi, i quali germogliano sul terreno che, essendo pieno di cenere, è fertile e  favorisce quindi  la crescita delle piante.
I vegetali non sono solo quelli che vediamo sulla terraferma, ma ce ne sono anche nell’acqua; proviamo a pensare alle alghe: esse sono indispensabili per la vita acquatica e hanno dato origine a molti esseri viventi fornendo loro l’ossigeno necessario; sono vegetali semplici, dai colori e dalla forma variabili a seconda della specie.

Le piante hanno memoria
Le piante hanno memoria, infatti possono vivere per centinaia di anni immagazzinando e conservando nel legno informazioni chimiche sull’ambiente che le circonda e sui cambiamenti climatici: alcuni scienziati studiano proprio questo!
L’albero più longevo è un pino dai coni setolosi ubicato nelle White Mountains della California che, secondo alcune ricerche, dovrebbe aver raggiunto i 5068 anni.
Non solo le piante possono vivere a lungo, anche in condizioni estreme, ma i loro semi possono essere molto resistenti, basti pensare che sono stati trovati dei semi di pesco fossilizzati risalenti a 700000 anni fa.

Le piante moderne
Poco tempo fa, nel 2017, è stata scoperta una nuova pianta: l’albero Esser degli Inca, scoperto per la prima volta dai ricercatori della Smithsonian Institution e della Wake Forest University. 
Questo albero è originario del Perù e dell’Ecuador; vive nelle foreste pluviali montane a 1800-2400 metri dal mare; raggiunge al massimo 25 metri di altezza.
Di recente è stato inventato un sistema che permette la depurazione dell’aria tramite le piane: un tubo immette l’aria in una teca simile ad un acquario, contenente una pianta che assorbe le sostanze tossiche, poi rilascia l’aria ormai depurata.
Possiamo dire, quindi, che le piante sono dappertutto, hanno segnato la storia del nostro pianeta, influenzando fortemente la nostra vita quotidiana: abbiamone cura!!

Claudia Grassini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.