“PROSSIMO EPISODIO”: perché siamo così attratti dalle serie televisive?

Le serie televisive sono ormai una parte della vita di tutti. A quanti di noi non è capitato di rimanere ore e ore a digitare ripetutamente l’opzione “prossimo episodio” sui siti streaming?

Uno psicologo di nome Robert Zajonc ha studiato proprio l’”effetto familiarità”, cioè l’effetto “più lo vedi più ti piace”. La maggior parte della popolazione che segue le serie tv, infatti, lo fa perché sollecitata dal passaparola delle persone, dalle voci e dai pettegolezzi sugli attori, dalle infinite notizie divulgate dal fandom, la schiera degli appassionati sempre impegnati a creare intorno alla serie che prediligono un alone di interesse e di continua attenzione.

A quanto pare la gente, tra cui io stessa, viene catturata dalle serie tv anche perché si immedesima in esse, talvolta al punto di immaginare che la propria vita sia per certi aspetti simile a quella dei protagonisti e addirittura di vivere negli ambienti dove è stata girata questa serie.

Molte persone, tuttavia, pur non appassionate, continuano a guardare le serie Tv. Perché? Proprio per l’opzione “prossimo episodio”, l’apparentemente innocua scritta che compare quando la puntata finisce. Insieme ai titoli di coda, infatti, appare un rettangolo in cui si evidenzia che è possibile passare all’episodio successivo (il “prossimo” per l’appunto). Questa opzione induce a pensare: “che sarà mai un altro episodio?” . Bene, uno tirerà l’altro e gli episodi si succederanno sullo schermo, uno dopo l’altro, l’altro, l’ altro…

Questo crea dipendenza e spinge gli spettatori, spesso anche giovanissimi, a macinare puntate su puntate ogni giorno e addirittura a perdere ore di sonno.

Ma qual è la serie di puntate che trattiene di più gli spettatori dietro lo schermo? Quali sono gli show più visti dal pubblico?

The Wire, ideata da David Simon, la serie che racconta la società americana e i suoi rapporti con sostanze illegali, è sicuramente una di quelle che vanta più episodi e che ha catturato l’attenzione di diversi milioni di persone.

Prossimo episodio, prossimo episodio, prossimo episodio … A questo punto lo schermo del sito streaming Netflix è diventato il nostro migliore amico!

Ma è un buon amico?

                                                                                        Carla Maria Andreazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.