PILLOLE DI APICOLTURA

L’Apicoltura è una pratica che consiste nell’allevamento di api finalizzato alla produzione del miele. Quest’ultimo viene ricavato sfruttando i prodotti dell’arnia, intesa come “alveare”, popolata da un esteso gruppo di api.

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ARNIE

Le arnie in cui “risiedono” le api mellifere sono di vario tipo, infatti, distinguiamo :

–  le arnie “razionali”, che presentano una struttura a cassetto da cui si estraggono i favi mobili (raggruppamento di celle a base di cera d’api) dove l’apicoltore (indossando una tuta protettiva) ricovera le api, le quali successivamente secernono il miele;

– le arnie più primitive, prive di favi mobili, chiamate “bugno villico”.

LA GERARCHIA DELLE API NELLE ARNIE

L’intero gruppo dell’arnia è dovuto alla Regina che occupa tutta la sua vita a riprodursi con i fuchi (le api maschio) per produrre nuove uova. Da queste uova successivamente nasceranno diverse altre api, ovvero: diversi nuovi fuchi e diverse nuove operaie, sempre femmine.

Nel nido il tipo di ape che si da più da fare è l’operaia poichè si occupa dell’impollinazione dei fiori nei chilometri circostanti all’arnia e dell’ allevamento delle larve neonate.  

Grazie alle loro funzioni le api ci conferiscono una vita prosperosa, ricca di diversi tipi di piante permettendo così il ciclo vitale di diversi ecosistemi.

Giovanni Deperte e Gabriele Raffaele Lapadula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.